Azioni sul documento

Colli Orientali del Friuli

L'area dei Colli Orientali del Friuli comprende l'intera formazione collinare della porzione orientale della provincia di Udine interessando i comuni di Tarcento, Nimis, Povoletto, Attimis, Faedis, Torreano, la parte est di Cividale, San Pietro al Natisone, Prepotto e proseguendo a sud-ovest Premariacco, Buttrio, Manzano, San Giovanni al Natisone e Corno di Rosazzo.
Il terreno dei Colli Orientali del Friuli è il "Flysch", un'alternanza di "ponca" (parola friulana che definisce la marna) ed arenaria. Le Alpi Giulie alle spalle e il mare Adriatico di fronte fanno di quest'area la miglior posizione geografica per la viticoltura; qui la vite trova riparo dalle fredde correnti del nord e gode di una costante, benefica ventilazione.


SOTTOZONA ROSAZZO

La collocazione geografica di questa sottozona comprende unicamente i comuni di Manzano e di San Giovanni al Natisone.
Ha un'origine antica, con inizio prima dell'anno Mille, ma entrò nella storia solamente nell'anno 1070, quando gli Agostiniani fondarono l'Abbazia rendendola, oltre che un importantissimo centro religioso, anche il maggior punto di riferimento vitivinicolo del Friuli Orientale.
Grazie alla sua posizione, Rosazzo, gode di un microclima davvero unico; la breve distanza dal Mar Adriatico e la presenza del colle Santa Caterina che lo protegge dai venti del Nord, permettono inverni miti e primavere miti, abbondante ventilazione ed ottimali escursioni termiche.
Dall'Abbazia, ma anche dalla nostra Azienda, il panorama si apre ad anfiteatro sulla piana friulana; lo sguardo si spinge verso il mare creando un magico effetto di profondità e di libertà.
Il paesaggio viticolo, movimentato dalle colline, è segnato dai secolari cipressi, dal verde argenteo degli ulivi mescolati a ciliegi, meli, peri, susini e cachi
 

Iscriviti alla newsletter